Blefaroplastica

Blefaroplastika

Con il termine “blefaroplastica” si indicano gli interventi con i quali si correggono le occhiaie e l’eccesso di pelle nella zona palpebrale. La maggior parte dei pazienti che si sottopongono a questo tipo di intervento ha più di 35 anni.

Con l’invecchiamento, la pelle delle palpebre nell’angolo esterno dell’occhio e le sopracciglia tendono ad abbassarsi, creando l’aspetto di palpebre stanche e pesanti. Nell’angolo interno dell’occhio, nella zona palpebrale, il tessuto adiposo spesso crea dei rigonfiamenti della pelle.

Questi problemi si possono correggere con un intervento sulla palpebra e con l’asportazione della pelle e del grasso in eccesso. A volte il problema non consiste nella palpebra, ma nel rilassamento delle sopracciglia. In questo caso è necessario effettuare un lifting delle sopracciglia, il cosiddetto “browlift”.

Le occhiaie sono un problema che interessa per lo più le palpebre inferiori. Di solito sono più evidenti la mattina. La causa più frequente è il rigonfiamento delle cellule adipose intorno al bulbo oculare in conseguenza del rilassamento dei legamenti che trattengono il tessuto adiposo nella posizione corretta. A causa della forza di gravità, il tessuto subcutaneo delle guancie tende verso il basso e attraverso la pelle si può intravvedere il bordo della cavità oculare. Di solito, ma non sempre, l’invecchiamento comporta anche la formazione di pelle in eccesso.

La correzione delle palpebre inferiori viene effettuata di solito tramite un’incisione , che comporta una cicatrice sotto alle ciglia della palpebra inferiore. In determinati pazienti, soprattutto quelli più giovani e privi di pelle in eccesso, è possibile effettuare l’intervento dalla parte interna della palpebra, evitando così la formazione di una cicatrice visibile.

A volte è necessario rafforzare l’angolo esterno dell’occhio, soprattutto se il sostegno della palpebra inferiore è debole. Questo tipo di intervento è chiamato cantopessi. Per la correzione della palpebra inferiore è necessaria una visita accurata e la scelta della tecnica più adatta al singolo paziente, per ottenere risultati ottimali ed evitare complicazioni.

La blefaroplastica può essere eseguita come intervento singolo o assieme ad altre operazioni nella zona del viso, come ad esempio il lifting facciale. Prima dell’operazione è necessario verificare l’assenza di malattie dell’occhio. In caso di malattie come glaucoma, rottura retinica o secchezza oculare, l’operazione è controindicata. Le malattie tiroidee che si manifestano negli occhi si curano primariamente con medicine.